Sanità – L’influenza continua ad espandersi, molti casi in Ticino e Grigioni

BERNA (ats) – L’onda di influenza invernale guadagna terreno in Svizzera: il sistema di sorveglianza Sentinella ha segnalato la settimana scorsa 37,8 casi di malattia ogni 100’000 consultazioni; un tasso che corrisponde a un’incidenza di 292 casi ogni 100’000 abitanti, a fronte dei 215 della settimana precedente. Spicca nettamente la regione Ticino-Grigioni con un’incidenza a quota 467,9.

La crescita dell’infezione si rileva in tutte le fasce d’età, ma i più colpiti sono i bambini e i ragazzi sotto i 14 anni, con un’incidenza di oltre 650 casi ogni 100’000 individui. Molto meno colpiti sono, per ora, gli ultrasessantacinquenni (75/100’000), precisa oggi il sito dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

La soglia epidemica di 69 casi ogni 100’000 abitanti era stata superata dalla seconda settimana di gennaio. Ora l’influenza è ampiamente diffusa in tutte le regioni ad eccezione dei cantoni Argovia, Basilea Campagna, Basilea Città e Soletta.

L’UFSP ha spiegato all’ATS che i virus influenzali in circolazione quest’anno sono ben coperti dai vaccini attuali. Questi ultimi sono peraltro efficaci, oltre che per l’influenza vera e propria, anche contro infezioni simili ma non contro i raffreddori.