Salute e lavoro – Infortuni gravi: Suva lancia campagna per reinserimento

BERNA (ats) – Per favorire il reinserimento di persone che hanno subito gravi infortuni è necessario anche un sostegno morale. È su questo che punta la nuova campagna della Suva, che propone per sei settimane un canale digitale, in collaborazione con Radio Energy, in cui sarà possibile ascoltare musica su richiesta con dediche ad amici, parenti, colleghi.

Nel 2019, Suva aveva reintegrato con successo 3519 persone su un totale di 3940 infortunati gravi, indica una nota odierna. Il settore più colpito è stato quello dell’edilizia, con 1172 feriti. Le ferite riguardavano principalmente ginocchia, spalle e mani.

Un reinserimento è considerato pienamente riuscito se la persona può continuare a lavorare nell’azienda dove era occupata prima dell’infortunio o presso un nuovo datore di lavoro senza percepire l’invalidità o ricevendo una rendita inferiore al 20%, sottolinea la Suva.